Ettore Marcoli era un marito e un padre felice.

Sposato con Susanna, aveva da poco avuto la gioia di un bimbo: Lorenzo.

Un uomo pieno di interessi che amava approfondire, indagare, vivere le proprie passioni. Appassionatissimo di storia e geografia (al punto da dedicare moltissimo tempo a una sua personalissima redifinizione dei confini europei sulla base delle evoluzioni storico culturali) adorava andare in bici, ma anche in canoa, viveva per viaggiare, per scoprire e confrontarsi. Ettore Marcoli era un amico. Una persona tranquilla e onesta, con valori solidi: chi ha avuto la fortuna di condividerne l’amicizia porta dentro di se il ricordo della sua naturalezza e della sua originalità assolutamente unica.

Ettore era ghiottissimo di anguria. Noi la portiamo nel logo e porteremo sempre nel cuore il suo viso sorridente, mentre ne mangia una fetta.